17 Settembre 2010 - ScuolaBus ed atti vandalici: votazioni al Consiglio Comunale

Accesa polemica a conclusione dell’ultimo Consiglio del 16 Settembre scorso, poiché 3 dei nostri Consiglieri hanno votato contro la convenzione con il Comune di Isola del Cantone per il trasporto degli alunni delle scuole medie di Vobbia.

Noi siamo totalmente favorevoli al servizio di trasporto degli alunni a carico del Comune, non vogliamo lasciarli a piedi come qualcuno ha maliziosamente lasciato intendere, ma è nostro dovere verificare che i costi siano corretti.

Il voto contrario è stato espresso per rendere noto il disagio della minoranza che non viene mai interpellata sulle questioni, per cui si trova gioco forza costretta ad astenersi od a votare contro ogni istanza. Non è una questione di merito, è un atto dovuto nei confronti dei cittadini che hanno espresso il loro voto in modo libero e che hanno diritto di essere rappresentati.

Nel caso specifico, a soli 5 giorni dall'inizio delle lezioni ed in assenza di documentazioni cartacee che la Giunta non ci ha mostrato, abbiamo espresso forti perplessità relativamente al prezzo richiesto dal Comune di Isola del Cantone, Euro 12.500, che sembrerebbe eccessivo.

Abbiamo quindi studiato e verificato i conti. Tramite analisi approfondita (disponibile su richiesta) abbiamo verificato che il costo giornaliero a bambino delle scuole medie per il trasporto alla Scuola di Isola del Cantone (e ritorno) è di Euro 11,07, sulla base della convenzione tra il Comune di Vobbia e quello di Isola, omnicomprensivo dei costi veicolo. Ogni giorno, vengono spesi quasi 80,00 Euro globalmente, includendo carburante e costi veicolo. Il costo chilometrico, invece, diventa Euro 2,58.

Solo a titolo puramente indicativo, la tariffa chilometrica di un taxi è di Euro 0,90..

A nostro parere, era doveroso analizzare e verificare altre ipotesi alternative, ad esempio:

• La ricerca di un autista, qualificato e referenziato, disponibile ad un prezzo inferiore.
• Come avviene in molteplici quartieri di Genova, l’impiego di taxi per il servizio.
• L’ipotesi di sfasamento degli orari di inizio lezioni tra medie ed elementari. A fronte di una drastica riduzione di costi, però, sarebbe stato doveroso chiedere l’avvallo e l’approvazione dei genitori degli alunni.
• Un contributo economico alle famiglie che avessero deciso di portare autonomamente i propri figli a scuola.

Atti vandalici a Noceto
A conclusione del Consiglio, 3 nostri Consiglieri hanno presentato una mozione di condanna per gli atti vandalici e di bullismo nei confronti di alcuni residenti della Frazione di Noceto, tra cui il nostro Capogruppo P. Enrico Mendace.

La maggioranza si è artificiosamente rifiutata di votare la mozione presentata, adducendo che non fosse un argomento ammissibile, cioè da non discutere in Consiglio.

Desideriamo stigmatizzare il comportamento della maggioranza, perché noi riteniamo che atti vandalici e bullismo siano argomenti da trattare in un Consiglio Comunale, riteniamo che atti vandalici e bullismo siano da condannare in Consiglio Comunale e siamo assolutamente convinti che il Consiglio Comunale si debba interessare quando le persone di Vobbia subiscono azioni violente. Lasciamo, quindi, al lettore il commento a quanto avvenuto. Da parte nostra, possiamo solo affermare che si è persa una buona occasione per mostrare volontà di distensione e collaborazione da parte della maggioranza.