19 Novembre 2016 – GAL Verdemare – per ora escluso, ma ci sono speranze

Approvata dalla Regione Liguria la graduatoria delle Strategie di sviluppo locale-Ssl presentate dai cinque Gal-Gruppi di azione locale che si sono presentati al bando da 24 milioni di Euro, varato a fine luglio dall’assessorato regionale all’Agricoltura, nell’ambito del Psr-Piano di Sviluppo rurale 2014-2020 (sottomisure 19.2, 19.3 e 19.4). Hanno ottenuto il via libera 3 Gal su 5:
• Gal Valli savonesi (7,5 milioni di Euro)
• Gal Riviera dei Fiori
• Gal genovese Agenzia sviluppo

Esclusi invece GAL Verdemare Liguria (che comprende la Valle Scrivia) e il Gal Provincia della Spezia.

“Siamo molto dispiaciuti per l’esclusione perché significa perdere delle importanti risorse per il rilancio dei territori, del comparto agricolo e ittico di importanti aree della nostra regione” ha dichiarato l’Assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai.

“Se per il GAL Verdemare intravediamo ancora dei margini di manovra per non perdere definitivamente questa importante partita, per il Gal spezzino invece gli errori tecnici sono stati talmente evidenti da essere irrimediabili.”

Alla base dell’esclusione dei due Gal infatti c’è il mancato rispetto della condizione di ammissibilità dettata dal rapporto pubblico-privato degli Enti partecipanti al Gal. La quota pubblica, prevista dal bando come condizione necessaria, ha un tetto massimo del 49%.

L’Assessore Mai ha concluso con una speranza: “Come Regione non abbandoneremo, nonostante gli errori evidenti fatti, nessun territorio. Pertanto, stiamo studiando tutte le possibili soluzioni per non perdere neppure un centesimo per le nostre imprese e per i Comuni. Non escludiamo la possibilità di aprire un nuovo bando nei prossimi mesi da 7 milioni di Euro.”