21 Marzo 2012 – Campetto a Vobbia
Come noto, l’ultima alluvione dell’autunno scorso, ha eroso gli argini del torrente Fabio e conseguentemente ha portato via parte del terreno su cui poggia il campetto di Vobbia su cui lo scorso anno era stato installato un campo in erba sintetica.

Come altrettanto noto, il campetto è stato realizzato circa 40 anni addietro, in un’area demaniale ed in particolare in pratica nel greto del fiume. Di fatto, l’opera è totalmente abusiva.

Il ns. Capogruppo, sia come Consigliere Comunale che in qualità di Presidente della ProLoco, ha cercato in tutti i modi di trovare una soluzione per consentire la riparazione della struttura, senza incorrere in una denuncia. Dopo molteplici telefonate, colloqui, riunioni ed appelli, quest’oggi il ns. Capogruppo ha parlato a lungo con il Dott. Ramella della Provincia di Genova.

Durante la lunga telefonata è parso chiaro che il campetto è abusivo e sarebbe teoricamente da eliminare. Il ns. Capogruppo aveva già in precedenza proposto al Sindaco di ipotizzare lo spostamento del campo in un’altra area, per la precisione sopra l’attuale campo da bocce, ma l’ipotesi proposta al momento non ha ricevuto una risposta positiva.

Bisogna sottolineare che i bambini continuano a giocare nel campetto, con grave rischio e pericolo per la loro incolumità fisica, poiché è realmente concreto il rischio di cadere nel fiume e rimanere gravemente feriti. Questa preoccupazione, quindi, è stata sottolineata al Dott. Ramella durante l’odierno colloquio telefonico.

A questa preoccupazione, quindi, il Dott. Ramella ha risposto con una proposta che potrebbe essere positiva. In pratica, il Dott. Ramella ha suggerito un’ordinanza del Sindaco che, a fronte di un concreto rischio di incolumità pubblica, ordini un immediato lavoro di messa in sicurezza della zona. La Provincia, sebbene sia un’area demaniale, certamente non cercherà di impedire il lavoro e comunque non agirà contro il Sindaco.

Il ns. Capogruppo ha immediatamente segnalato la proposta di Ramella al Sindaco ed auspichiamo che venga a breve presa in esame questa soluzione. La bella stagione è alle porte ed i bambini certamente andranno a giocare nel campetto. Chi si prenderà la responsabilità legale e soprattutto morale in caso di incidente?