26 Ottobre: Consiglio Comunale

Consiglio Comunale di interesse che stavolta ha trattato argomenti importanti.

Tutti presenti escluso il Sig. Lagorio-

Al punto n. 2 abbiamo approvato all’unanimità gli accordi con AMIU che regolano la futura chiusura della discarica della Birra nel prossimo 2015. In pratica, si prevede un saldo per le attività di discarica che verrà quantizzato e saldato secondo specifiche modalità, alla chiusura prevista nel Giugno 2015. Ma il problema, evidenziato dal nostro Consigliere Paolo Puppo è un altro: cosa faremo dopo? Dove verranno portati i nostri rifiuti? Attualmente, l’unica soluzione ipotizzata e la discarica di Scarpino e (come ha ammesso il Sindaco) con costi per i cittadini superiori al doppio di quanto pagato attualmente con la TARSU. Bisogna quindi incrementare la raccolta differenziata nella speranza di ridurre i costi, ma bisogna anche iniziare seriamente a pensare al problema, anche se dovrà occuparsene una futura amministrazione.

Al punto n. 3 la maggioranza ha approvato il Regolamento che stabilisce tutte le modalità relative all’imposta IMU (escluse le aliquote votate nel punto successivo). La minoranza si è astenuta, non perché ci fossero delle irregolarità nel documento, ma perché ancora una volta è stata disattesa la nostra richiesta di avere con debito anticipo i documenti, di particolare rilevanza e complessità, da visionare con la doverosa attenzione, al fine di esprimere un voto responsabile, anche nel rispetto di chi lo ha studiato, meditato ed elaborato. Sebbene la legge fissi in 3 giorni il termine di presentazione dei documenti ai Consiglieri Comunale, la minoranza sin dall’inizio della legislatura, ha ripetutamente e responsabilmente chiesto alla Giunta la possibilità di avere i documenti in tempi ragionevoli, in cambio di un voto scevro da ogni condizionamento politico.

Al punto 4 si è votato per le aliquote IMU. In realtà il problema, come noto, è legato alla comunicazione della Provincia che questo inverno non fornirà più il servizio di spargimento sale e pulizia dalla neve sulle strade comunali convenzionate. Conseguentemente, la maggioranza ha identificato come unica soluzione al problema l’incremento della aliquota IMU della seconda casa. Pertanto, mentre l’aliquota IMU della prima casa resta a 0,40, quella della seconda casa passa da 0,76 a 0,85. Questo incremento, ha dichiarato il Sindaco, consentirà di coprire i costi della pulizia invernale delle strade sino al 31 Dicembre di quest’anno. La minoranza, al fine di esprimere il proprio disappunto per la vicenda e per invitare la maggioranza a riflettere ancora sul problema, ha cercato una posizione singolare nella votazione finale. Il nostro Capogruppo ha votato contro, dichiarando di condividere la posizione del Sindaco che più volte ha dichiarato di essere contrario all’aumento dell’IMU. Il Consigliere Ferretti ha votato a favore per enfatizzare l’incapacità della maggioranza ad affrontare le problematiche che hanno portato a questa decisione. Il Consigliere Puppo è uscito dall’aula al momento del voto per protesta contro la situazione in senso globale. Infine, la Consigliera Calizzano si è astenuta. La minoranza sta elaborando una proposta alternativa che a breve verrà presentata al Sindaco per risolvere il problema strade anche per i mesi successivi al 31 Dicembre 2012.