3 Marzo 2013: novità per il CUD ai pensionati

Con una recente circolare, l’INPS ha comunicato le modalità con cui si può ottenere il Cud (e il modello ObisM). Quale effetto del comma 114 dell'articolo 1 della legge di stabilità (228/2012), infatti, da quest'anno la certificazione deve essere resa disponibile prioritariamente in modalità telematica, mentre l'invio del documento cartaceo che costituiva la regola fino all'anno scorso, ora avverrà solo su richiesta dell'interessato.

Per venire incontro alle esigenze dei pensionati, con particolare riferimento a coloro che probabilmente non saranno in grado di compiere l’operazione con le nuove disposizioni, l'Istituto di Previdenza ha messo a punto alcune soluzioni alternative:
• per via telematica, dopo aver attivato una casella di posta elettronica certificata e comunicato il relativo indirizzo all'Inps, scrivendo a richiestaCUD@postacert.inps.gov.it
• spedizione per posta tradizionale a seguito di richiesta tramite telefonata al contact center dedicato 800.43.43.20 raggiungibile gratuitamente da rete fissa, 06.164.164 da cellulare a pagamento.
• rivolgendosi agli sportelli con personale delle agenzie presenti sul territorio, o utilizzando quelli automatici (ma solo se si ha il Pin) situati in tali sedi.
• tramite i centri di assistenza fiscale (Caf)
• presso gli uffici postali aderenti al progetto "Reti amiche"